Ovini

Home \ Pubblicazioni \ Specie allevate in Sardegna \ Ovini

<< torna indietro

Caratteri tipici e Indirizzi di miglioramento

Origine della razza

Origine autoctona.

Area di allevamento

La pecora di razza Sarda oltre che nella sua terra di origine, la Sardegna, si và diffondendo in quasi tutta la penisola. Nuclei sono altresì presenti in altri paesi del bacino mediterraneo ed in particolare in Tunisia.

Consistenza

Oltre 4.700.000 di capi.

Tipo di allevamento

Per le sue notevoli capacità di ambientamento è presente nelle zone collinari e montane, in condizioni di allevamento estensivo e nelle zone di pianura od irrigue in condizioni di allevamento intensivo.

Descrizione della razza

Caratteri esteriori:

Taglia: media.

Testa: distinta, leggera, solitamente un po' allungata con profilo diritto o leggermente montonino nei maschi, faccia uniformemente bianca con espressione vivace, occhi grandi e vivaci con leggero rigonfiamento palpebrale, narici larghe, bocca ampia, orecchie di media grandezza o piccole, mobili, portate orizzontalmente e talvolta anche un po' pendenti, corna assenti nelle femmine o poco sviluppate, assenti o rudimentali nei maschi.

Collo: ben unito alle spalle ed al petto, lungo ed esile nelle femmine, più forte e più robusto nei maschi.

Tronco: allungato e di forma tronco-conica, garrese ben serrato, leggermente pronunciato e piuttosto affilato nella pecora, più muscoloso nell'ariete; torace profondo e leggermente piatto, spalle ben attaccate, leggere, giustamente inclinate ed in armonia con le regioni circostanti; dorso forte e diritto; linea superiore corretta; lombi larghi e robusti allineati con il dorso, ventre capace, arrotondato e ben modellato, fianchi pieni, larghi e profondi, groppa leggermente spiovente, più lunga che larga, coscia piatta, scarna e ben discesa. Coda esile e lunga. Mammella sferica, larga, ben sostenuta, forte negli attacchi, con tessitura morbida, spugnosa, elastica, quasi floscia dopo la mungitura, bene irrorata dalla corrente sanguigna periferica e con capezzoli proporzionati e ben diretti.

Vello: bianco, aperto, costituito da bioccoli appuntiti, con presenza di peli morti nel sottovello, esteso fino a metà dell'avambraccio e poco sopra il garretto.

Pelle e pigmentazione: pelle sottile, elastica e di colore bianco rosato, talora con lieve picchiettatura nera o marrone sulla testa, negli arti, e, in genere nelle parti prive di lana.

Caratteri biometrici:

  ADULTI

Maschi

Femmine

Caratteri biometrici media coeff. var. media coeff. var.
Altezza al garrese cm. 71 5,2 63 5,9
Altezza toracica cm. 32 6,2 29 6,2
Larghezza media groppa cm. 20 9,6 18 10,5
Lunghezza tronco cm. 74 5,8 66 6,1
Circonferenza toracica cm. 87 6,6 78 6,0
Peso Kg. 59 16,0 42 15,2

 

Caratteri riproduttivi (valori riferiti alle pecore adulte):

Fertilità annua (intesa come rapporto percentuale tra il numero delle pecore partorite ed il

numero delle pecore matricine): 96%. Prolificità (intesa come rapporto percentuale tra gli agnelli nati ed il numero delle pecore partorite): da 110% (in condizioni estensive) a 150% (in condizioni intensive).

Fecondità annua (intesa come rapporto percentuale tra gli agnelli nati ed il numero delle

pecore matricine): da 106% (in condizioni estensive) a 144% (in condizioni intensive).

Razza a poliestro continuo con un breve intervallo di anaestro. Età media al primo parto: 15 mesi.

Caratteri produttivi:

Razza ovina a preminente attitudine alla produzione del latte.

- Latte (produzioni medie di razza al netto del latte poppato dall'agnello):

 

Allevamento estensivo

Allevamento intensivo

Primipare    lt.60    lt. 130 in 100 giorni
Secondipare    lt. 90    lt. 170 in 180 giorni
Pluripare    lt. 100    lt. 180 in 180 giorni

Percentuale media di grasso nella lattazione 6,0%;

Percentuale media di proteine nella lattazione 5,3%.

- Carne: peso medio dei soggetti in kg. (pesi approssimati a 100 gr.)

 

ETÀ

SESSO PARTO

nascita

30 gg.

90 gg.

6 mesi

1 anno

Maschi

singolo

gemellare

3,8

3,3

10,4

8,8

17,5

16,0

35,3

33,8

44,6

43,9

Femmine

singolo

gemellare

3,5

3,1

10,0

8,5

16,7

15,6

26,9

26,7

32,5

32,1

- Lana: produzione media in sucido:

Arieti kg. 2,5

Pecore kg. 1,1

Qualità grossolana; adatta per tappeti e materassi.

Indirizzo di miglioramento

É rivolto:

- ad esaltare l'attitudine alla produzione del latte sotto l'aspetto quantitativo e qualitativo;

- a migliorare le caratteristiche della mammella per facilitare la mungitura;

- ad incrementare la prolificità.

Scelta dei riproduttori

a) Difetti tollerabili:

presenza nel vello di pelo morto; presenza di ciuffo di lana sulla fronte; presenza di corna nelle femmine e corna rudimentali nei maschi.

b) Difetti da eliminare:

lana merinizzata, vello nero o marrone, groppa eccessivamente spiovente, scarsa fecondità, difficoltà alla mungitura.

c) Scheda di valutazione morfologica.

 

PUNTEGGIO

  A disposizione Minimo per l'iscrizione
Elementi di valutazione

Maschi

Femmine

Maschi

Femmine

1) Caratteristiche di razza

20

15

10

10

2) Conformazione

60

30

40

10

3) Sviluppo e mole

20

15

10

10

4) Caratteristiche attitudinali

--

40

--

30

Totale punti

100

100

60

60

d) Minimi richiesti per l'ammissione dei soggetti all'azione selettiva:

i soggetti di razza Sarda devono:

- Presentare i caratteri esteriori di cui al punto 5;

- Raggiungere il punteggio minimo di cui alla scheda di valutazione morfologica riportata al numero 7c;

- Raggiungere le seguenti produzioni minime di latte in almeno una lattazione ufficialmente controllata:

- Primipare litri 80 in giorni 100

- Secondipare litri 160 in giorni 180

- Pluripare litri 180 in giorni 180

(vengono considerate di primo parto le pecore che abbiano partorito per la prima volta entro i 18 mesi di età).